Formare al cambiamento: contributi dalle comunità di pratica \\ Viterbo, 28 e 29 maggio 2019

Martedì e mercoledì prossimi, in compagnia di altri due colleghi del direttivo della delegazione di AIF Lazio, sarò presente all’evento Formare al cambiamento: i contributi dalle comunità di pratica. L’evento, promosso dal Network formatori Hub-Unitus Viterbo , si svolgerà presso l’auditorium dell’Università della Tuscia, Complesso di S. Maria in Gradi – Viterbo.

Sarà un momento di confronto tra operatori dell’istruzione, dell’educazione e della formazione per riflettere su quali conoscenze e quali competenze abilitano il ruolo del formatore nella società del terzo millennio. Con l’obiettivo di individuare nuove identità per la professione del formatore, nella convinzione che la sinergia tra prospettive diverse possa promuovere autentici cambiamenti.

Programma: 28 maggio ore 15 – 19.30. Sede: Auditorium-Unitus

14.30: Registrazione partecipanti

15.00: Saluti istituzionali

Alessandro Ruggieri – Magnifico Rettore dell’Università della Tuscia
Daniele Peroni – Dirigente dell’USR Lazio Ufficio X – Ambito Territoriale di Viterbo
Coordinano:
Anna Maria Fausto – Pro-Rettore Università degli Studi della Tuscia.
Felice Grandinetti – Delegato del Rettore ai TFA e TFA speciali.
Patrizia Sibi – Referente Labform-Unitus.

15.20– 15.30: Contributo di apertura.

“Comunità creative di apprendimento & ricerca”.
Salvatore Colazzo – Università del Salento. Professore ordinario di Pedagogia Sperimentale. Direttore del Centro servizi interuniversitario (Le, Ba, Fg) per l’innovazione didattica. Membro del Gruppo di consulenza Universitaria del Tavolo Tecnico di coordinamento della Rete Nazionale dei CPIA-CCRS&S.

15.30 – 15.50: RUIAP (Rete Universitaria Italiana per l’Apprendimento Permanente).

“Apprendimento permanente, public engagement e ricerca: ruolo delle università e partecipazione”
Laura Formenti – Università degli Studi di Milano-Bicocca. Professore Ordinario di Pedagogia generale e sociale. Presidente della RUIAP. Presidente della ESREA – European Society for Research on the Education of Adults. Coordinatore del Dottorato di ricerca “Educazione nella società contemporanea”. Convenor del Network di ricerca ESREA su “Life History and Biography in Adult Education Research” e Direttore scientifico della Spring School ESREA-UNIMIB-Lake of Como Foundation 2019 “Lifelong learning and social justice”.
“La certificazione delle competenze tra ricerca e formazione”
Paolo di Rienzo – Università degli Studi Roma Tre. Professore di Educazione degli Adulti e Apprendimento Permanente. Direttore del Master HR Specialist. Direttore del Laboratorio di Metodologie qualitative nella formazione degli adulti.

15.50 – 16.10: INDIRE (Istituto Nazionale di Documentazione Innovazione e Ricerca Educativa).

“La ricerca INDIRE sull’istruzione degli adulti tra monitoraggio della riforma CPIA e innovazione didattica”
Fausto Benedetti – Indire Nucleo Territoriale Centro. Primo Ricercatore, Responsabile della struttura di ricerca INDIRE sull’istruzione degli adulti e del Nucleo Territoriale Centro.
“Le aree di ricerca INDIRE sull’apprendimento formale, non formale e informale in linea con il framework europeo di Upskilling Pathways”
Patrizia Garista – Indire Nucleo Territoriale Centro. PhD, Ricercatore, referente dell’internazionalizzazione per la struttura di ricerca INDIRE sull’istruzione degli adulti.

16.10 – 16.40: AIF (Associazione Italiana Formatori) Lazio.

“Le attività della Delegazione di AIF Lazio per la cultura dell’Apprendimento e della Formazione”
Stefano Cera – AIF Lazio. Presidente AIF Lazio, esperto di formazione esperienziale e metaforica.
“La mission e le finalità di AIF, l’esperienza del co-design formativo dal Convegno Nazionale AIF 2018”
Claudia Massa – AIF Lazio. Consigliera nazionale AIF esperta di lavoro biografico per lo sviluppo individuale ed organizzativo.
“Dalle competenze trasversali alle competenze staminali”
Vindice Deplano – AIF Lazio. Consigliere del Direttivo AIF Lazio, esperto di tecnologie formative per adulti.

16.40 – 16.50: FEDERLAZIO

“La formazione nelle esperienze delle aziende FEDERLAZIO”
Giuseppe Crea – Federlazio Viterbo. Direttore dal 2007 della sede di Viterbo dell’Associazione delle piccole e medie imprese del Lazio, Federlazio. Attualmente l’associazione assiste circa 200 Pmi del territorio provinciale attraverso l’erogazione di servizi, rappresentandole presso gli stakeholders del territorio e suggerendo proposte e progetti negli interessi degli operatori e del tessuto economico locale.

16.50 – 17.15: CONSULTA STUDENTESCA DI VITERBO, CPS VT, in collaborazione con USR Lazio AT Viterbo

“Il ruolo delle Consulte Provinciali degli studenti nelle comunità studentesche”
Patrizia Lombardi – USR Lazio AT Viterbo. Docente referente CPS Viterbo presso USR Lazio AT Viterbo.
“L’esigenza di formazione dello studente e il progetto Educare alla Rappresentanza”
Francesco Boscheri – Formatore e tutor CPS VT.
“L’esperienza di formazione alla partecipazione dalla voce degli studenti”
Roberto Tedeschini- Consulta Studenti, ex presidente CPS e tutor.
Luca Scutigliani – Consulta Studenti, attuale presidente CPS Viterbo.

17.15 – 17.45: Coffee-break

17.50 – 18.10: AIEMS – Associazione Italiana di Epistemologia e metodologia sistemiche.

“Riflessioni batesoniane sull’apprendimento”
Sergio Boria – AIEMS. Medico, psichiatra e psicoterapeuta di formazione sistemico-costruttivista. Ideatore e coordinatore del progetto Bateson’s Net (psichiatria di consultazione ad orientamento sistemico). Presidente
dell’AIEMS, coordinatore scientifico del festival della Complessità e membro del Circolo Bateson. Svolge attività di formazione accreditata ECM in ambito sanitario.
“Educare alla complessità e al cambiamento: apprendere ‘errando’ ”
Roberta Bonetti – AIEMS. Docente di Antropologia Applicata e Antropologia dell’Educazione all’Università di Bologna. Nell’ambito dell’Antropologia del Design è da anni impegnata come docente della materia e collabora con enti pubblici e privati alla progettazione di prodotti-processi. Membro dell’associazione AIEMS.

18.10 – 18.30: AMBITI SCOLASTICI PER LA FORMAZIONE – PROVINCIA DI VITERBO

“I bisogni formativi dell’insegnante del terzo millennio. Prospettive e proposte”
Maria Patrizia Gaddi – Dirigente scuola Polo per la formazione, ambito 28-VT “ITE Paolo Savi”, Dirigente IC “Luigi Fantappié” – Viterbo, Dirigente dei corsi di istruzione di secondo livello per adulti e della scuola Carceraria di Viterbo.
Maria Rita Salvi – Dirigente scuola Polo per la formazione, ambito 27-VT “IISS Carlo Alberto Dalla Chiesa”, esperta di tematiche organizzative, gestionali e istituzionali afferenti al mondo della scuola. Componente dei Nuclei di valutazione dei Dirigenti scolastici e valutatore esterno INVALSI.

18.30 – 18.50: RETE NAZIONALE dei Centri Regionali di Ricerca, Sperimentazione e Sviluppo per l’Istruzione degli Adulti.

“L’esperienza dei CPIA e il contributo dei Centri Regionali di Ricerca, Sperimentazione e Sviluppo per l’istruzione degli adulti”
Giovanni Bevilacqua – Dirigente Scolastico CPIA (Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti)
Province di Caltanissetta ed Enna. Presidente rete nazionale CCRS&S (Centri Ricerca, Sperimentazione e Sviluppo per l’Istruzione degli adulti),
“La governance locale per l’apprendimento permanente. Presentazione progetto del CRS&S Lazio”
Francesca Sciamanna – Dirigente CPIA interprovinciale ‘G. Foti’ Viterbo-Roma e Coordinatrice CRS&S Lazio (Centro Ricerca, Studio e Sviluppo per l’Istruzione degli adulti).

18.50 – 19.15: LABFORM-UNITUS (Laboratorio Formazione Insegnanti)

“I progetti Europei Unitus per la formazione degli adulti. Esperienze e contributi”
Alba Graziano – Professore ordinario di Lingua e Letteratura inglese. Delegata del Rettore alla formazione CLIL (Content and Language Integrated Learning), responsabile partner coordinatore del Progetto Europeo
Erasmus+ ELSE (Eco/logical Learning and Simulation Environments in Higher Education) e referente Labform per il Disucom-Unitus.
“Esperienze Labform sulla formazione in servizio degli insegnanti”
Patrizia Sibi – Responsabile area pedagogica del Labform-Unitus. Referente PLS (Piano Lauree Scientifiche) per il Dipartimento DIBAF-Unitus, Referente scientifico del CRS&S Lazio (Centro Ricerca, Studio e Sviluppo per l’Istruzione degli adulti) e membro del Gruppo di consulenza Universitaria del Tavolo Tecnico di coordinamento della Rete Nazionale dei CPIA-CCRS&S.
“Progetti POT e PLS: un’occasione per valorizzare l’orientamento formativo”
Sergio Madonna – Docente di Geologia (SSD GEO/02) presso il Dipartimento DAFNE, dove ricopre anche il ruolo di Delegato per l’orientamento e di Referente per il progetto POT-Unitus (Progetti per l’Orientamento e il Tutorato) per le Lauree di classe L25.

Ore 19.15: Interventi del pubblico

Ore 19.30: Chiusura lavori

_________________________

Programma: 29 maggio ore 9.00 – 19.30. Sede: Aula Magna del Rettorato

9.00 – 9.15: Introduzione lavori in plenaria

Coordinano:
Anna Maria Fausto – Pro-Rettore Università degli Studi della Tuscia
Felice Grandinetti – Delegato del Rettore ai TFA e TFA speciali
Patrizia Sibi – Referente Labform-Unitus

9.15 – 11-30: Laboratori esperienziali tematici – sessioni parallele

  • “Team building e gestione dei conflitti’. Conducono: Stefano Cera e Claudia Massa, formatori AIF.
  • “Il boundary management nei gruppi/reti/organizzazioni complesse”. Conduce: Giuseppe Scaratti, Università Cattolica di Milano. Professore ordinario di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni. Direttore del Trailab UC (Laboratorio di ricerca interdisciplinare dell’Università Cattolica di Milano).
  • “Storytelling e apprendimento nei serious game”. Conduce: Vindice Deplano, formatore AIF.
  • “Oltrepassare le mura dell’aula: digitale e ambienti di apprendimento diffusi nel tempo e nello spazio”. Conduce: Daniela Di Donato, docente e dottoranda in ricerca educativa presso l’Università La Sapienza – Roma.
    “Il Debate. Una metodologia didattica per le life skills”. Conduce: Letizia Cinganotto, ricercatrice PhD presso INDIRE (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa). Componente di numerosi gruppi di lavoro sull’insegnamento delle Lingue e sulla metodologia CLIL (Content and Language Integrated Learning), in ambito nazionale e internazionale. Membro del progetto di co-ricerca in collaborazione con Project Zero, Harvard Graduate School of Education. Membro dell’Indicator Expert Group presso la Commissione Europea e membro del consultancy team del progetto “Pluriliteracies Teaching for Learning” dell’ECML (European Centre for Modern Languages, Graz).
  • “Educarsi alla complessità attraverso la percezione, l’incontro con la natura e la narrazione orale”. Conduce: Sista Bramini, narratrice, regista teatrale e formatrice. Ha fondato il progetto di ricerca O Thiasos TeatroNatura che integra azione teatrale, racconto orale, immersione nei luoghi naturali e conversione ecologica. Attualmente collabora con i Parchi nazionali d’Abruzzo, Lazio e Molise e del Gran Paradiso, e partecipa a progetti interdisciplinari per il cambiamento culturale con l’AIEMS, l’Università della Valle d’Aosta, (Laboratorio di ecologia affettiva, ecopsicologia, ecologia ambientale ed evoluzionistica), l’Università di Torino, IRIS (Istituto di Ricerca Interdisciplinare sulla Sostenibilità),Università della Basilicata, Cattedra Unesco Matera, LTER Italia (Italian Long -Terme Ecological Research network), Pianpicollo Selvatico, Centro per le arti per le scienze.

11.30 -13.30:

Restituzione in plenaria dei lavori di laboratorio, a cura dei conduttori.
Conclusioni, proposte e prospettive a cura degli organizzatori.

13.30: Lunch presso le strutture del Rettorato.

_________________

ISCRIZIONI:

Per la partecipazione all’evento inviare mail di conferma a: labform@unitus.it
oggetto: EVENTO UNITUS ‘FORMARE AL CAMBIAMENTO’
Indicare nome, cognome, istituto/ente di afferenza e Laboratorio Esperienziale a cui si intende partecipare tra quelli previsti per la giornata del 29 maggio.

Le conferme dovranno essere inviate entro il 25 maggio 2019.

Ai partecipanti sarà rilasciato l’Attestato di Partecipazione.
Ai docenti saranno riconosciute le attività ai fini della formazione.

Contatti:
segreteria Labform-Unitus: labform@unitus.it 0761- 357984 – 357825
segreteria amministrativa: disucom@unitus.it 0761 – 357652/55